Papà Castelporziano

A.S.D. Club Italia Eventi
P.IVA 10955311005

A Mister Calcio e Aut. Bernocchi i Trofei BDS 69
La stagione BDS 69 ha eletto le prime regine: Mister Calcio bissa il successo dello scorso anno e si aggiudica nuovamente il campionato Over 35. Aut. Bernocchi travolge Bullshit e conquista il titolo di calcio a5.

giovedì 14 aprile
ore 20,30 longarina
finale c8 over 35
PANDOLFA vs MISTER CALCIO: 5 - 6 dcr (1-1)

Finale incredibile decisa solo ai calci di rigore terminata con il successo del team di Cataloni

Giovedì 14 aprile 2016, data storica, data da cerchiare in rosso sul calendario. Non è il compleanno della vostra fidanzata, l’anniversario dei vostri genitori o il giorno in cui la Roma gioca in Champions League. E’ una data più importante perché il giorno in cui Tenuta Pandolfa & Burroni e Mister Calcio si sono giocate il Trofeo BDS 69, edizione calcio a 8 Over 35.

Si sono date battaglia a viso aperto per diciotto giornate, si sono studiate da lontano, hanno dato vita a due confronti emozionanti nella regular season poi vinta dal Pandolfa ma chiunque, anche un bambino di due anni, sapeva che la finale sarebbe stata un duello titanico teso, equilibrato e delicato come una partita a scacchi in cui una singola mossa poteva pregiudicare mezza stagione di duro lavoro. Ha vinto la tattica, l’applicazione, il raziocinio, perché i giocatori in campo erano pienamente consapevoli della posta in palio e così forti da saper mettere in atto tutte le strategie e le contro strategie studiate fino alla vigilia. Entrambe le squadra avevano un’impostazione simile: appoggiarsi ai propri bomber, ai propri leader, ai propri mostri sacri in area di rigore. Il Pandolfa si affidava a Bucri, il Mister Calcio a Maistrello. Ma era come un film western di Sergio Leone perché tutti e due avevano un cartello con su scritto “wanted” nello spogliatoio avversario ed entrambi erano cacciati a vista dalle difese dell’altra squadra.

Il buono, il Brutto e il Cattivo e il loro stallo alla messicana! Avete presente? Ognuno che punta una pistola sull’altro e nessuno che può azzardare a muovere anche un capello. E in questi casi la spunta uno che non era atteso, la spunta uno forse meno forte ma più furbo. In questo caso la spunta il Presidente Cataloni che era in panchina per un risentimento muscolare e quindi non al meglio ma ai fuoriclasse basta un secondo per scrivere la storia. Cataloni pennella la sua specialità, la sua Cappella Sistina è il tiro da fuori e con un colpo d’artista tira disegna un piattone da fuori che vale l’1 a 0 per il Mister Calcio.

Il primo tempo finiva 1 a 0 ma non passava molto nella ripresa che la situazione si riequilibrava. A sistemare le cose per il Pandolfa ci pensava Saba, l’acquisto più oneroso di una squadra che in estate non aveva badato a spese dopo aver perso per un soffio l’acquisizione di Neymar. C’è chi diceva che aver speso tutto o quasi per un solo giocatore non valeva la pena ma forse lo dicevano gli invidiosi e chi semplicemente uno come Saba in squadra non ce l’ha. Proprio lui dimostrava di valere quel mucchio di soldi disegnando una parabola dal limite dell’area bella e splendente come un arcobaleno. Una punizione alla Pinturicchio che si spegneva in porta e valeva l’1 a 1.

A questo punto sbagliare di una virgola sarebbe equivalso ad un suicidio sportivo e le due contendenti l’hanno capito bene lasciando poco spazio alle emozioni fino al fischio finale. Era destino che il destino del trofeo si decidesse ai calci di rigore. La classe dei protagonisti era tale però che anche in questo caso nessuna falliva il proprio tiro e solo alla fine un giocatore del Pandolfa spediva la sfera fuori dando così la vittoria ad un Mister Calcio che sembrava dovesse abdicare a metà stagione e che invece, per la seconda stagione consecutiva, vinceva il torneo di calcio a 8 Over 35.

Il Pandolfa usciva così sconfitto senza aver effettivamente perso mentre il Mister Calcio vinceva meritatamente il trofeo grazie soprattutto ad un gruppo straordinario di atleti assemblati dal presidente che qualsiasi tifoso di calcio vorrebbe per la propria squadra. Daniele Cataloni riceveva la coppa tra gli applausi meritando gli onori della cronaca per il suo lavoro in campo ma soprattutto dietro la scrivania per un progetto che ormai funziona come un orologio svizzero a distanza di anni.

Con questa immagine, del Mister Calcio vittorioso, chiudiamo questo Trofeo BDS 69 ringraziandovi per la vostra attenzione e dandovi l’appuntamento per le cronache del X Torneo Lido di Roma. Arrivederci a presto!

giovedì 14 aprile
ore 20,30 longarina
finale c5 open
AUT. BERNOCCHI vs BULLSHIT UTD: 7-2

MUNDIALIDO 2016 Torneo di calcio per stranieri - XVIII edizione

Iscrizioni entro il 27 febbraio presso la segreteria di Club Italia Eventi
Prenderà il via il prossimo maggio la XVIII edizione del Mundialido, un torneo di calcio per Stranieri riservato a squadre composte interamente da immigrati, provenienti da paesi di ogni continente e presenti nella Capitale e nel suo hinterland. La manifestazione sottolinea e promuove i valori propri dello sport che, tramite la sua positività e la sua forza, aiuta a superare le...
Non ci sono news in archivio...